Acquista il codice seriale di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy è un gioco multipiattaforma, sviluppato da Vicarious Visions nella versione per PlayStation 4, da Toys for BoB per Nintendo Switch e da Iron Galaxy per PC. Il titolo, pubblicato nel 2017 per console e nel 2018 per PC, comprende i primi tre lavori della famosissima serie Crash Bandicoot, rivisitati con l’uso delle tecnologie grafiche più recenti. Non esiste una modalità multiplayer ma, al contrario delle versioni ben più datate, è possibile giocare con dei personaggi alternativi dopo averli sbloccati. Il gameplay è strutturato in modo da risultare compatibile con la tastiera di un computer, ma gli sviluppatori consigliano il controller per un’esperienza di gioco più fluida e immersiva.

Caratteristiche di gioco

Il genere “platform” è senza dubbio quello in cui Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy si identifica meglio. Il giocatore dovrà guidare il protagonista lungo un percorso prestabilito (alcuni punti delle mappe contengono delle varianti, che ad ogni modo si rivelano sempre piuttosto rigide) superando ostacoli, sconfiggendo nemici sempre più abili e raccogliendo dei bonus quali vite extra e potenziamenti provvisori. I livelli sono racchiusi in gruppi nei cosiddetti “mondi”, al termine dei quali si trova un boss, ovvero un nemico molto forte da sfidare in un’ambientazione specifica.

Confronto con le versioni datate

Gli sviluppatori sono riusciti a rinnovare un gameplay concepito molti anni fa in modo eccellente, senza comunque snaturare la formula di base, che ha contribuito a rendere la saga tanto popolare. La critica, insieme ai fan della serie, ha accolto quindi Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy positivamente, con buone votazioni nella maggior parte delle testate di riferimento del settore. Le differenze sono comunque tante, alcune delle quali particolarmente evidenti. Alcune animazioni dei personaggi, per esempio, sono state uniformate fra i tre capitoli, annullando le piccole differenze viste in passato; accorgimenti di questo tipo sono dovuti probabilmente ad esigenze di carattere tecnico, piuttosto che a delle scelte mirate dei programmatori. Anche le percentuali per il completamento del gioco sono cambiate, così come la distribuzione delle gemme all’interno dei livelli e la gestione delle texture nei fondali.